Get Adobe Flash player
orario_messe_4

IN EVIDENZA

2 OTTOBRE – Ore 19

S. MESSA e Incontro con i Novizi della
Congregazione di S.G.B. Piamarta
Sono invitati tutti i giovani!


8 OTTOBRE

Festa di inizio delle attività di tutte le realtà parrocchiali


Pellegrinaggio in TERRA SANTA
“Storia e geografia della salvezza” (Paolo VI)

1 – 8 gennaio 2018   Referente: Flora Boschetto

La Fontana di Sant’Anna

La Fontana di Sant’Anna

Periodico della Commissione Anziani

Newsletter S.Anna

Iscriviti alla nostra newsletter e ti terremo informato:

* Questo campo è obbligatorio
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

Visitatori Online

Visitatori online – 79:
Utenti – 0
Ospiti – 60
Bots – 19
Il numero massimo di visitatori è stato – 2016-09-03:
Tutte le visite – 5438:
Utenti – 389
Ospiti – 4213
Bots – 836
browser – Firefox 41.0

Una lettera sul tema del futuro per i miei nonni

Cari Nonni,
noi abitiamo lontani e non abbiamo modo di vederci e di vivere il quotidiano insieme.
Ho deciso di scrivervi questa lettera per sentirvi più vicini. Quando ci sentiamo per telefono non riusciamo mai a condividere tutto quello che in una settimana abbiamo vissuto, infatti ogni volta che parliamo dico poco e niente perché non so mai da dove iniziare. Allora per rendervi partecipi di ciò che ho nel cuore ecco a voi ciò che sogno per il mio futuro. Tante sono le aspettative e realizzabili o no, io voglio impegnarmi al massimo e accettare le sfide che la vita mi offrirà.
Come sapete frequento l’università, un mondo che non pensavo fosse così impegnativo e di facili dubbi. Ciò che ora sto studiando mi piace e mi fa proiettare la mia vita nel prossimo futuro come figura educativa per i più piccoli. Come sapete amo stare a contatto con i bambini e ciò che studio mi porterebbe a gestire una ludoteca; sarebbe una soddisfazione personale grandissima ed emozionante.
Devo dire che a volte i dubbi prevalgono e penso che il futuro non aspetti me, allora mi viene voglia di lasciare tutto e cercarmi un lavoro. Questi pensieri assalgono la mia testa però mi chiedo: ”ma riuscirei a trovare lavoro? C’è qualche possibilità di iniziare adesso a diventare più responsabile di me stessa e più indipendente?” forse quel lavoro che oggi potrei trovare mi permetterebbe un giorno di prendermi cura di una famigli tutta mia, di mio marito e dei miei figli!!
Si, anche questo sarebbe uno dei miei sogni per il futuro. Certo bisogna vedere se è nel progetto di Dio; di sicuro mi impegnerai ad essere una buona madre e cercherai di rendere felici i miei figli, donando me stessa come tuttora faccio con le persone a cui voglio bene.
Questi e tanti altri sono i progetti e le aspettative, che ai giorni d’oggi vedi appassire per tutto ciò che accade: la crisi, la società che decade, la povertà e anche quella di spirito, la mancanza di denaro e di lavoro… ma dove andremo a finire se continua così?!?! Allora ciò che rimane da fare è fidarsi di se stessi e delle proprie capacità e se davanti a noi c’è un’opportunità, coglierla al volo senza tentennare.
Il futuro nessuno lo conosce, solo Dio che ha pensato con amore infinito le nostre vite, sa a cosa saremo chiamati e noi accettiamo il suo futuro e impegniamoci a fondo per costruire un futuro migliore per tutti, per noi giovani e per le prossime generazioni.
Spero che questa lettera non vi abbia commosso troppo, altrimenti la prossima volta mi toccherà inviarvi anche dei fazzoletti di carta.
Vi saluto e vi abbraccio forte!

La vostra cara nipote Melania

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

piamarta3
Agenda

Nessun evento da visualizzare

Gallerie Fotografiche

dscf6594 dscf8060 dscf6877 5-034 luanda-103 DSCF8430 DSC_6216.JPG DSC_0145 DSC_0161 DSC_0243 dscf7423 dscf7880

Omelia Cardinale Martino

Ideologia Gender Part 1

Ideologia Gender Part 2

Dolore e morte

Sostieni anche tu lo SCAIP

Sostieni anche tu lo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Donazione Paypal

Per la gestione del sito, le attività della parrocchia e per le persone bisognose.