Get Adobe Flash player
orario_messe_4

IN EVIDENZA

2 OTTOBRE – Ore 19

S. MESSA e Incontro con i Novizi della
Congregazione di S.G.B. Piamarta
Sono invitati tutti i giovani!


8 OTTOBRE

Festa di inizio delle attività di tutte le realtà parrocchiali


Pellegrinaggio in TERRA SANTA
“Storia e geografia della salvezza” (Paolo VI)

1 – 8 gennaio 2018   Referente: Flora Boschetto

La Fontana di Sant’Anna

La Fontana di Sant’Anna

Periodico della Commissione Anziani

Newsletter S.Anna

Iscriviti alla nostra newsletter e ti terremo informato:

* Questo campo è obbligatorio
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

Visitatori Online

Visitatori online – 87:
Utenti – 0
Ospiti – 67
Bots – 20
Il numero massimo di visitatori è stato – 2016-09-03:
Tutte le visite – 5438:
Utenti – 389
Ospiti – 4213
Bots – 836
browser – Firefox 41.0

Archivi del mese: agosto 2012

Il cibo che non perisce

“Questa è l’opera di Dio: che crediate in Colui che Egli ha mandato” … questo è il cibo che non perisce che Gesù ci invita a procurarci. La fede, che non consiste nel fare ma nel credere in Gesù, sazia tutte le “fami” che ci sono nella persona umana. Fame di affetto, fame di verità, fame di pace, fame di benessere, fame di amicizia, fame di solidarietà, fame di gratuità, fame di rispetto, fame di gratitudine, fame di lavoro, fame di onestà e, per alcuni, fame di pane … Le realtà umane saziano solo in parte queste fami.

Come dice Sant’Agostino: “Il mio cuore non ha trovato pace finché non ha trovato Te, mio Signore!” … ed Agostino era uno che si era molto dato da fare in tutti i campi umani. L’abisso che c’è nel cuore dell’uomo non può essere colmato dalle realtà, anche se buone, semplicemente umane. Tre sono le scelte da fare per iniziare il cammino della fede:

  1. Credere che questo seme è presente nella nostra vita (ce lo certifica il Battesimo);
  2. Considerare la fede come una realtà indispensabile alla nostra vita e desiderare che cresca;
  3. Dare tempo e cura per la sua crescita … il sole dell’Eucaristia festiva … l’acqua della preghiera quotidiana … l’attenzione a togliere le spine che la soffocano della carità …

Buona settimana e che Dio faccia crescere la vostra fede!  

P. Gian Carlo

Cinque pani d’orzo e due pesci

“C’è qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci”… ma anche noi con Andrea aggiungiamo, “ma che cos’è questo per tanta gente?”. Secondo la nostra visione, per sfamare migliaia di persone partire da zero o “da cinque pani e due pesci” è la stessa cosa … ed in pratica lo è: Ma non è così per Dio! Poteva fare tutto da solo ed in modo completo e perfetto … ma questo non è il nostro Dio … ha voluto avere bisogno degli uomini e delle donne … perciò tutto quello che dobbiamo fare noi Lui non lo farà mai. Il nostro apporto sarà una miliardesima parte ma Dio la vuole e l’aspetta. Altra caratteristica dell’azione di Dio è l’abbondanza. Davanti alla fame della gente non si accontenta di dare qualcosa, un pane da condividere … ma dà un’abbondanza tale che  avanzano “12 canestri”. 

Quando Dio dona qualcosa, non diventa povero perché la fonte da dove viene il suo amore è inesauribile. Milioni di uomini e donne godono già su questa terra della Vita di Dio (comunemente chiamata ‘Grazia’) e non la diminuiscono anzi la rendono presente in ogni parte del mondo. L’Eucaristia è questo pane del Cielo, abbondante e nutriente attraverso il quale Dio sazia la nostra fame di vita, di amore, di pace, di comunione, di santità … Buona settimana!  

Padre Giancarlo

piamarta3
Agenda

Nessun evento da visualizzare

Gallerie Fotografiche

dscf6550 dscf9800 dscf3273 dscf3280 luanda-032 luanda-136 luanda-224 paolo-luanda-1-162 img_6255 DSCF8150 DSCF8799 DSCF8813

Omelia Cardinale Martino

Ideologia Gender Part 1

Ideologia Gender Part 2

Dolore e morte

Sostieni anche tu lo SCAIP

Sostieni anche tu lo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Donazione Paypal

Per la gestione del sito, le attività della parrocchia e per le persone bisognose.