Get Adobe Flash player

IN EVIDENZA

MESE MISSIONARIO STRAORDINARIO
OTTOBRE 2019
Battezzati e inviati
La Chiesa di Cristo in missione nel mondo
———–
OTTOBRE MESE DI MARIA
Martedì Rosario nelle famiglie
Mercoledì Rosario dei giovani

Commenti recenti

Pontinia in festa! Prime Comunioni 2013

primacomunioneEcco finalmente arrivato il momento tanto atteso. 
I comunicandi -un centinaio- della nostra Parrocchia di S. Anna, suddivisi in tre turni, sono pronti a ricevere Gesù. E’ un evento di grande entusiasmo per tutta la nostra città.
Dopo due anni di preparazione nella quale i bambini hanno compiuto un impegnativo percorso, curato prima da P. Mario Farinella e poi da P. Nicola Muciaccia, e da noi catechiste, tutti i bambini nei giorni precedenti al loro turno hanno  partecipato ad un ritiro. Un incontro molto ben strutturato ed intenso, ricco di preghiera, di emozioni, di gioco e di riflessioni. La Confessione, vissuta con consapevolezza e gioia.
 I ragazzi hanno manifestato un grande interesse, tanto che uno ha commentato: “E’ stato il più bel giorno di catechismo” ed un altro ha osservato: “la Confessione fa bella la Comunione!”  E’ stato anche messa in evidenza l’importanza della domenica vissuta cristianamente e la responsabilità personale di fronte al dono dell’Eucaristia.
Sì, finalmente è arrivato il momento tanto desiderato. 
E così in queste domeniche, mentre la Corale S. Anna intona il canto  evocativo:“Fanciulli noi siamo, Signore, veniamo a Te, come un giorno, rapiti dal puro tuo volto ,i bimbi correvano a Te…” dalla porta centrale della Chiesa i comunicandi entrano  in fila dietro la croce. Dritti nelle bianche tuniche, composti con le mani giunte si fermano ai loro posti. La loro emozione si trasmette a i tutti fedeli che affollano la Chiesa. I genitori, già in attesa dietro i loro figli , sentono il cuore trasalire di una commozione mai provata. In tutta l’assemblea corre un brivido di emozione e di tenerezza. C’è grande gioia ed emozione.
I bambini chiamati ad uno ad uno per nome, si alzano dicendo: “Eccomi”. 
Anni fa i genitori li portarono all’altare per il Battesimo e loro stessi hanno risposto alle domande nel rito. Ora invece questi figli personalmente rispondono: “Eccomi”. Davanti al Signore cominciano ad essere responsabili di sé. 
Il loro “Eccomi” si traduce poi in un coro di voci bianche, ottimamente diretto da Roberta Cappuccilli, mentre la Corale S. Anna fa da sottofondo, lasciando emergere le fresche vocine che con sicurezza cantano al Signore la gioia di incontrarlo: “Oggi io sarò più vicino a Te, Signore, perché Tu verrai come un amico dentro al mio cuore…”.
P. Valeriano Montini, parroco, sottolinea il significato di questo bel canto, riprendendone le parole “Camminiamo insieme lungo le strade dell’amore, che hai fatto per me, Signore” come augurio che racchiude il senso e il segreto della vita cristiana. 
Seguono le letture liturgiche, con il Vangelo solennemente proclamato dall’alto dell’ambone. È ora il momento dell’omelia. 
 Il Parroco in modo discorsivo e coinvolgente si rivolge ai bambini esaltando la bellezza e l’unicità di questo loro intimo, primo incontro con Gesù nell’Eucaristia. Gesù bussa alla porta del cuore  per offrire il suo amore, la sua consolazione, la sua forza, il suo perdono. Dio vuole abitare in noi, se l’accogliamo. Alla fine racconta  un episodio significativo accadutogli anni fa. Alcune persone povere ed indigenti , sedute fuori della chiesa  più che  spiccioli o  pane rivendicavano il bisogno e il diritto di ricevere Dio,  gridavano:”Give us God!” (Dacci Dio!).
Forse anche noi genitori e tutti noi adulti, a ben pensarci abbiam  seriamente bisogno di Dio, perché corriamo il rischio che la trascuratezza e persino l’abitudine ci rendono superficiali e scarsi portatori di fede e di vero amore a Dio ed al prossimo.
Dopo la silenziosa adorazione durante la Consacrazione, giunge il momento tanto atteso della Comunione. L’atteggiamento composto dei bambini rivela la loro consapevolezza e la loro emozione. Si alzano uno alla volta, a mani giunte. Alle parole “Il Corpo ed il Sangue di Cristo” ciascuno sussurra emozionato: “Amen!” ed il Parroco dà loro l’Ostia consacrata intinta nel Calice.
Restano raccolti in preghiera, con gli occhietti chiusi.  E’ un incontro personale con Gesù. Sono attimi preziosi, di cui solo il Signore e i bimbi conoscono la segreta delizia. 
Quali preghiere abbiano formulato nel loro cuore lo sopranno solo loro, forse han sussurrato: “Ti voglio bene, Gesù. Ti ringrazio di tutto. Ti prego per i miei genitori… Signore voglio essere più buono, più sincero… ”. Così promettono e pregano.
Riprendono  assieme il loro bel canto, come risposta al dono ricevuto. “Insieme a Te, uniti a Te, la nostra vita si trasformerà…”.
Infine vien fatta la preghiera conclusiva, il Presidente raccomanda ai genitori che, baciando i loro bambini, siano profondamente consapevoli di baciare Gesù, ospite del loro cuore.  Ed a ricordo vien data a ciascuno una pergamena ed un interessante libro. L’assemblea si scioglie in applausi.
Noi catechiste siamo state attentissime perché tutto procedesse al meglio, ma ciò che davvero ci interessa e ci auguriamo è che questi bambini conoscano sempre meglio Gesù, si innamorino di Lui e lo “ricevano” spesso. E’ lo stesso Gesù ad invitarci alla sua mensa: “Io sono il pane vivo disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno (Gv. 6, 51).
Questa è la nostra preghiera ed il nostro caloroso augurio ai bambini e alle loro famiglie. 

Le catechiste

Anna Maria, Antonella, Cristina, Laura, Lidia, Teresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

piamarta3
Agenda

Nessun evento da visualizzare

Gallerie Fotografiche

dscf9163 dscf1863 dscf6761 dscf8040 5-002 paolo-luanda-2-041 Immagine 028 DSC_0472 DSC_0472 DSC_1694 DSC_1186 Immagine 009.jpg

Omelia Cardinale Martino

Ideologia Gender Part 1

Ideologia Gender Part 2

Dolore e morte

Scuola di Italiano

Sostieni anche tu lo SCAIP

Sostieni anche tu lo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Il tuo 5×1000 allo SCAIP

Donazione Paypal

Per la gestione del sito, le attività della parrocchia e per le persone bisognose.

Archivio Articoli